Piccolo commento alla Trasfigurazione di Raffaello Sanzio, Maestro sapienziale.

 

 

La trasfigurazione al Monte Tabor è il destino dell'Umanità
Trasfigurazione di Raffaello Sanzio, Maestro.          Riferimento a Marco 9.

Che ci fanno, e soprattutto chi sono, i due  Giovani  in alto a sinistra, dipinti in atto di attenta Presenza, da veri testimoni svegli e oranti della Trasfigurazione di Gesù,davanti a Mosè ed Elia, coi quale Egli discute di fatti che devono avvenire, morte e resurrezione comprese (mentre si ha anche una rappresentazione trinitaria con la Nuvola da cui si ode uscire  la Voce Spirito Santo del Padre, che invita ad ascoltare il Figliolo) mentre i tre apostoli non sanno che dire e che fare di sensato davanti a fatti straordinari, superiori alla loro capacità di intendere.

Che Raffaello, poi sia soprattutto Maestro di Bellezza e di Sapienza, è indiscusso. Nella sua Trasfigurazione il Maestro si rifà liberamente, ma con Autorità, al capitolo 9 del vangelo di Marco di cui riporta, a mio avviso almeno tre episodi distinti:
1. la trasfigurazione propriamente detta,
2. la guarigione di un fanciullo epilettico
3. le affermazioni coi “misteriosi” versetti 38-40 di Marco 9 nei quali si parla di un’ sequela in atto, svincolata dall’autorità dei 12, che ancora non hanno compreso cosa significa amare Dio e servire in umiltà l’Umanità, come ultimi, col cuore di bambini. Si veda il vangelo di Marco 9,33-37.

Una risposta a "Piccolo commento alla Trasfigurazione di Raffaello Sanzio, Maestro sapienziale."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...